Qualche spunto per visitare la penisola di Dingle...

Cinque le penisole dell'Irlanda sud-occidentale, cinque lembi di terra che trovano la loro bellezza in quella commistione tra campagna e mare che inevitabilmente muove l'immaginario di chi vuole raggiungere le terre gealtacht

Da nord a sud, si incontrano:

-La Penisola di Dingle;

-La Penisola di Iveragh;

-La Penisola di Beara;

-La Penisola di Sheep's Head;

-La Penisola di Mizen Head.  

Personalmente ho avuto modo di attraversare solo le prime due e parte della terza ed è dunque di queste che vi parlerò, oggi e nei prossimi giorni.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La Penisola di Dingle

Quella di Dingle è la più settentrionale delle penisole ed è attraversata da una rete stradale circolare - molto molto panoramica! - di 168 km.

Irlanda - Penisola di Dingle: Procedendo verso Slea Head

Se state pensando di avventurarvi in questa zona, ponetevi due domande:

- In quanti giorni voglio coprire quella distanza? Uno o due? Per esperienza vi posso dire che è fattibile in un giorno, ma che è meglio se ve ne prendete due, per non correre. Personalmente ne avevo messo in programma uno, ma alla fine mi è servita mezza giornata in più!

- Quante e quali tappe voglio fare? Ovvero: voglio vedere tutto tutto, fermandomi in ogni posto in media 5 minuti (!!!) o voglio fare una scelta e prendermela con più calma in modo da poter apprezzare ciò che vedo? Mi riferisco ai siti archeologici paleocristiani ad esempio, che sono davvero numerosi.

Una volta che avrete pensato a questi aspetti, vi garantisco che il più è fatto!

Ma procediamo con calma...

Rispetto alla prima questione ci tengo a sottolineare che se vi ridurrete ad un tour de force, non vi godrete appieno ciò che quell'angolo d'Irlanda ha da offrire. Mi raccomando, quindi, non stilate una tabella di marcia che vi costringerà a trascorrere in macchina l'intera giornata, oltre che a tenere ritmi serratissimi! Ciò che voglio dire è semplicemente che se arrivate in un posto e vi piace, godetevelo fino in fondo, non scappate perché avete in programma questo, quello e quell'altro

Irlanda - Penisola di Dingle: Blasket Islands in lontananza

Vi starete quindi chiedendo delle tappe...

Ecco qualche spunto:

Dingle. E' la cittadina, coloratissima, da cui prende il nome la penisola, il suo centro più importante. E' il luogo ideale dove trascorrere la notte e la serata... I suoi pub, con musica dal vivo e birra a volontà, sono infatti qualcosa di eccezionale!

Il Connor Pass. Con i suoi 456m (!!!) è il passo più alto d'Irlanda. Nonostante non raggiunga numeri - come dire - da record, rappresenta un punto d'osservazione fantastico per ammirare la Baia di Dingle e una valle costellata di laghetti. Coprite orecchie e narici, perché il vento soffia davvero forte!!!

Il mulino di Blennerville. Bianco, alto ben 20 m, è proprio lì, sul confine orientale della penisola, quasi a presidio della stessa.

La spiaggia di Cloghane. Cloghane è un villaggio, piccolissimo, costituito da una manciata di case tutte affacciate su un'unica via. La sua spiaggia, rocciosa, è il luogo adatto per fare una sosta rilassante.

Brandon's point. A quasi mille metri di altitudine, sul Monte Brandon, offre un panorama quasi surreale: mare è cielo sembrano fondersi l'uno nell'altro, tanto che sono tre isolette a delimitare l'orizzonte.

Slea Head e le Blasket Islands. E' il punto più estremo della penisola. Sulla strada che si percorre per raggiungerlo ci si rende conto - immediatamente - che non può che rappresentare uno degli scorci più belli d'Irlanda! La visuale spazia dai campi verde smeraldo separati dai muretti a secco, che si gettano in mare a mo' di scogliere, fino ad arrivare alle cosiddette Blasket Islands, oggi disabitate, ma raggiungibili e visitabili quando il mare non è troppo mosso.

Il Monastero di Riasc, il Gallarus Oratory e la Chiesa di Kilmalkedar. Sono solo alcuni dei monumento degni di essere visitati in un territorio che vanta la più alta concentrazione di siti paleocristiani del Paese.

Inch. E' una sottile lingua di terra che dalla costa meridionale della Penisola di Dingle si estende verso la Penisola di Iveragh, in un susseguirsi di dune costantemente rimodellate dal vento.




Nessun commento:

Dimmi la tua lasciando un commento...