giovedì 13 agosto 2015

Dublino per me non è Irlanda...

Dublino, per me, semplicemente non è Irlanda. 

Sì, è la capitale, ma è lontana anni luce da tutto ciò che amo del Paese. 

Ero ormai in periferia quando mi sono resa conto che i prati verdi ormai li avrei rivisti solo nelle centinaia di foto che avevo scattato e che i quadrifogli e i leprociani (!!!) potevo portarli in Italia, ma solo come souvenir, quelli che avrei trovato nei negozi del centro.

Sapevo anche che se mai avessi visto delle scogliere da quelle parti, potevano solo essere frutto della mia fantasia, un'allucinazione, così come le pecore, che nei giorni precedenti ho visto pascolare ovunque, persino di fronte alla porta d'ingresso di una bella villetta.

Ciò di cui ancora non avevo coscienza è che a Dublino non avrei più sentito nemmeno l'eco delle origini celtiche della nazione, che si percepiscono un po' ovunque percorrendo le strade d'Irlanda, dai villaggi del Donegal a quelli della Penisola di Dingle, nella parlata della gente, così come nei pub, dai quali risuonano melodie d'altri tempi.

Saranno state le nuvole che coprivano il cielo, ma Dublino nei miei ricordi è grigia.

Irlanda - Dublino: Ponte sul fiume Liffey

Ripenso alla passeggiata lungo il fiume Liffey, fino a Four Courts, la corte suprema irlandese, per poi giungere alle due cattedrali, quella di Christ Church e quella di St. Patrick. 

Ripenso al castello, che non poteva deludermi di più, così come gli edifici governativi ed il palazzo del parlamento.

Anche Grafton Street, la via dello shopping, e il Trinty College, considerato la maggiore attrazione della capitale, a dire la verità mi hanno entusiasmata davvero poco.

Si, ripensando a quel giorno trascorso a Dublino, so che qualcosa ho apprezzato. Il National Museum of History and Archeology, che ospita quella che è definita la più bella collezione al mondo di manufatti risalenti all'Età del Bronzo e del Ferro, oltre alla raccolta più completa di oggetti medievali e celtici. E la National Gallery, che espone, tra le altre opere, quelle dell'impressionista Jack B. Yeats, l'artista irlandese forse più significativo. 

E la serata a Temple Bar, il quartiere più movimentato di Dublino? Speravo di ritrovare almeno un pizzico di quell'atmosfera tutta irlandese che ho potuto respirare nei giorni precedenti... Ma si sa, la speranza è l'ultima a morire!
                   
Ho sempre sentito parlare bene di Dublino, anzi benissimo. E credo che sia davvero apprezzata come capitale. Le mie impressioni però sono altre e non posso che chiedermi il perché. Forse è frutto di uno ottimo progetto di marketing? O semplicemente dovevo vederla all'inizio del viaggio, prima di scoprire cosa c'è oltre i suoi confini?

Ricordo che percorrendo O'Connel Street per tornare in ostello, ero contenta che il giorno dopo avrei lasciato Dublino, ma che non lo ero altrettanto di lasciare l'Irlanda, anche se mi aspettavano ancora due settimane in Scozia...

P.S.: Ho un unico rimpianto, non aver visitato i musei dedicati a due grandi della letteratura, James Joice e Oscar Wilde. Se prima o poi tornerò in Irlanda - sicuramente accadrà! - e dovrò trascorrere del tempo a Dublino, so già cosa fare...



2 commenti:

  1. Vabbè la notifica di questo post era la prima quando stamattina ho aperto Facebook quindi non potevo non passare nuovamente di qua :-D!
    Ti dirò la verità, a me Dublino è piaciuta molto, l'ho trovata viva, allegra, l'ho sentita subito mia e ho pensato che lì ci vivrei sul serio (anche se dentro di me questo lo sapevo già da molto). Ho trovato una periferia che conserva ancora un po' di quell'autenticità offuscata dal centro turistico. Come a te anche a me il Castello ha deluso (tantissimo), a sai cosa ti dico probabilmente a me è piaciuta più l'anima della città che la città in se stessa! Allo stesso tempo concordo con te sull'affermare che Dublino non è quell'Irlanda che sta fuori i confini della capitale, quella è tutta un'altra storia!

    Sara :-)

    RispondiElimina
  2. Che bello rivederti qui Sara! :-D

    Diciamo che le mie sono semplici impressioni, impressioni di una persona di passaggio, che ha trascorso poco (forse troppo poco) tempo a Dublino... E così, a pelle, non mi è piaciuta né la città in sé, né la sua anima, forse perché ho visto solo il centro...

    Chissà, magari in futuro avrò modo di ricredermi... Sicuramente tornerò in Irlanda e se volerò su Dublino...

    RispondiElimina


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...