mercoledì 17 giugno 2015

Norvegia: itinerario e consigli per risparmiare

Ho visitato la Norvegia qualche anno fa, in treno. Nonostante da allora sia trascorso un po' di tempo, gli scorci paesaggistici che mi ha regalato, rimangono indelebilmente impressi nella mia memoria. Ho viaggiato tanto in Europa, ma non mi sono mai trovata in mezzo ad una natura come quella norvegese, sublime.

Di seguito vi propongo un itinerario che vi permetterà di scoprire alcuni dei luoghi più belli del Paese...

Giorno 1: Oslo

Se riuscite ad arrivare in città in mattinata, avrete abbastanza tempo per farvi un'idea del centro storico della capitale norvegese. Personalmente le ho dedicato solo ventiquattro ore, ma perché il tempo che avevo a disposizione era - per così dire - contato e ciò che mi interessava veramente stava altrove. Vi posso dire che una giornata è sufficiente, se escludete i musei. Leggi anche Oslo in sole 24h

Giorno 2: Norway in a Nutshell

Si tratta di una lunga, ma piacevole, giornata di trasferimento. Diretti a Bergen, vi muoverete infatti su una delle tratte ferroviarie più spettacolari d'Europa e attraverserete il Sogniefjord. Leggi anche Da Oslo a Bergen: il Norway in a nutshell

Norvegia - Scatti in viaggio...

 Giorni 3 - 4: Bergen

Prendetevi due giornate per scoprire quella che è considerata la più bella cittadina del Paese. Non perdetevi le casette di legno con il tipico tetto a spiovente del Bryggen, il mercato del pesce e il monte Fløyfjel, dal quale potrete godere di un incredibile vista sul fiordo. Leggi anche Bergen: la bella di Norvegia...
Nel tardo pomeriggio dell'ultimo giorno lasciate la cittadina, per portarvi a Stavanger, navigando tra una miriade di isolotti. Leggi anche Raggiungere Stavanger da Bergen: l'opzione traghetto 

Giorno 5: Il Prekestolen

Il motivo per cui il giorno precedente vi siete spinti sino a Stavanger è il Prekestolen, un imponente falesia a strapiombo sul Lysefjord. Vi attende, dunque, una giornata di trekking! Leggi anche A picco sul Lysefjord: il Prekestolen

Giorno 6: Stavanger

Dopo la fatica del giorno precedente ricaricate le forze nella tranquilla cittadina di Stavanger. In serata salite sul treno notturno che vi riporterà ad Oslo.

Giorno 7: Pomeriggio a Trondheim

Giungerete nella capitale di primo mattino. Prendete quindi la coincidenza che vi porterà a Trondheim, dove trascorrerete l'intero pomeriggio. Da non perdere la cattedrale cittadina, considerata il monumento sacro più importante dell'intera Scandinavia.
A questo punto dovrete fare un ultimo sforzo, prima di superare il circolo polare artico e raggiungere le Isole Lofoten, dove potrete concedervi ritmi un po' più lenti: un altro treno notturno, quello diretto a Bodoe. Se avete abbastanza tempo, potete pensare di ripartire la mattina seguente, ma mettete in conto di passare l'intera giornata in treno.

Giorno 8 - Giorno 13: Isole Lofoten

I momenti che trascorrerete sulle Lofoten saranno tra i più belli dell'intero viaggio: preventivate dunque un numero sufficiente di giorni da spendere sulle isole. Å i Lofoten, Reine, la spiaggia di Ramberg, Borg, Kabelvåg, Henningsver, sono tutte località a cui non potete rinunciare! Raggiungerete le isole in traghetto. Una volta lì, potrete spostarvi in autobus, automobile o - perché no! - in bici! L'arcipelago delle isole Lofoten: meraviglia oltre il circolo polare artico

Norvegia - Scatti in viaggio...

Giorno 14: Isole Vesterålen, Nordkapp, Lapponia svedese o ritorno a casa?

E' arrivata l'ora di lasciare le Isole Lofoten. A questo punto avete diverse opzioni: andare ancora più a nord, sulle isole Vesterålen o fino a Nordkapp, inoltrarvi nella Lapponia svedese o tornare a Oslo. Nel caso optiate per una delle prime tre opzioni, vi sposterete ancora in autobus; se invece avete esaurito il tempo a vostra disposizione e dovete tornare a casa, potete comodamente volare laddove il vostro viaggio è iniziato.

Concludendo, ci tengo a sottolineare che la Norvegia non è propriamente una destinazione in cui si riesce a viaggiare con poco.

Volete sapere come contenere i costi?

1) Spostatevi - prevalentemente - in treno e acquistate un pass inter-rail (chi non sa di cosa si tratta o semplicemente vuole saperne di più, può visitare il seguente sito internet: http://it.interrail.eu/).;

2) Scegliete treni notturni, in modo da risparmiare una notte in ostello/hotel, oltre a tanto tempo. La Norvegia sulla carta sembra più piccola di quello che è!

3) Perché una volta raggiunte le Isole Lofoten non piazzate la tenda su una scogliera a picco sul mare, anche solo per un paio di notti? Al di là di considerazioni di carattere strettamente economico, è una bella esperienza, soprattutto se il vostro viaggio viene a coincidere con il periodo in cui il sole non tramonta mai, quello del sole di mezzanotte... e poi, ricordate che il campeggio libero in Norvegia è consentito e comunemente praticato!

Se avete bisogno di aiuto per organizzare il vostro viaggio in Norvegia, scrivetemi pure, lasciando un commento o inviandomi un mail attraverso il modulo di contatto posto nella colonna a sinistra.


Nessun commento:


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...