venerdì 6 marzo 2015

Spunti di riflessione sulla scelta delle gite in giornata - Merida e dintorni

Intorno ad alcune realtà c'è talmente tanto da vedere e da fare,  che spesso - per ragioni di tempo - siamo costretti a scegliere. A scegliere tra  mille cose. Mille cose, che ai nostri occhi appaiono tutte belle ed interessanti, tutte imperdibili.

Il sito archeologico di Dzibilchaltun
Decidere a distanza, sulla base di quello che leggiamo su una guida o qua e là sul web non è affatto semplice: descrizioni asettiche o toni troppo (o troppo poco) entusiastici possono infatti fuorviarci.

Poi, una volta in loco, le cose non si semplificano, nonostante i consigli di altri viaggiatori o della gente del posto. Anzi, forse si complicano, perché scopriamo che c'è tanto altro, oltre a ciò che già un po' ci confondeva le idee

Come scegliere, quindi?

La ciudad amarilla di Izamal
Di solito, quando mi trovo in questa situazione, cerco di pormi qualche domanda e così, pian piano, la lista si dimezza...

Questo è stato il caso, ad esempio, di Merida, i cui dintorni hanno davvero tantissimo da offrire...

Di seguito vi propongo qualche spunto di riflessione, per scegliere - ovunque voi stiate andando -senza (grossi) rimpianti:

- Quella gita mi interessa davvero? Escludete, da subito, le esperienze che sapete non fanno per voi! Nel caso di Merida, tuttavia, è un po' difficile fare una scrematura di questo tipo, perché nella regione in cui sorge si trova un concentrato di ciò per cui si vola fino in Messico.

- Quella gita rappresenta qualcosa di diverso rispetto a quanto ho fatto nei giorni precedenti o rispetto a quanto farò nei giorni successivi? Cercate di vivere le vostre giornate facendo esperienze di diverso genere! Vi spiego quello che voglio dire con due esempi. Arrivata a Merida sapevo che Uxmal e la Ruta Puuc non sarebbero rientrati nei miei programmi, nonostante la loro importanza storico-culturale: avevo infatti già visitato altri siti archeologici nella stessa regione e ne avrei visitati altri in Chapas e Guatemala. Lo stesso discorso è valso anche per i cenotes di Cuzamà.

- Questa gita può darmi qualcosa in più rispetto a quanto ho fatto nei giorni precedenti o rispetto a quanto farò nei giorni successivi? Questa domanda dovete porvela se siete indecisi tra due esperienze simili tra loro. Tra le due scegliete quella che rappresenta il top: a volte non è così difficile capire che una cosa è meglio dell'altra. Vi faccio un altro esempio. Progreso è un posto di mare, che si affaccia sul Golfo del Messico, a meno di mezz'ora da Merida. Secondo voi avrei dovuto rinunciare ad una giornata a Isla Holbox o a Isla Mujeres per andarci? Credo proprio di no: dopo i giorni nel Caribe, probabilmente, mi avrebbe delusa. E poi, dovevo andare ancora in Belize.

Quanto mi costa trascorrere la giornata facendo una gita piuttosto che l'altra? Sulle scelte di chi viaggia low budget, indubbiamente, incidono anche i costi. Domandatevi, sempre, se trascorrere la giornata in un determinato modo, giustifica il prezzo che pagherete. Da Merida volevo visitare la Riserva de la Biosfera Ria Celestun, ma una volta arrivata in ostello ho scoperto che se ci si muove da soli si rischia di pagare uno sproposito per la gita in barca; io non avevo compagni di viaggio, non ho trovato nessuno interessato a condividere esperienza e costi e quindi ho rinunciato, anche perché i fenicotteri li avevo già visti in Camargue.

- In termini temporali, una gita in giornata ha senso? In altre parole, chiedetevi quanto ci impiegherete per raggiungere una determinata località e se il tempo che avrete a disposizione una volta lì è sufficiente per tutte le attività che avete in mente. A volte è meglio pernottare sul posto o, se non è possibile, pensare a qualcos'altro. Evitate di correre qua e là, in fretta e furia.

Queste sono solo alcune delle gite in giornata che potete fare da Merida:

1) Sito archeologico di Uxmal;

2) Siti archeologici della Ruta Puuc;

3) Sito archeologico e cenote di Dzibilchaltun;

4) Sito archeologico di Chichen Itza (non terrei come base Merida, leggi il post Chichen Itza è davvero da annoverare tra le cosiddette sette meraviglie del mondo?);

5) Tre cenotes di Cuzamà, accessibili su rotaie, ma su mezzi trainati da cavalli;

6) Reserva de la Biosfera Ria Celestun, il paradiso dei birdwatcher;

7) Progreso, località di mare affacciata sul Golfo del Messico;

8) Izamal, cittadina coloniale definita la ciudad amarilla, sede di un monastero francescano e di tre piramidi maya.

So che c'è l'imbarazzo della scelta, ma ponetevi le giuste domande...

Io, alla fine, sono andata ad Izamal (Leggi Izamal, il gioiellino coloniale) e a Dzibilchaltun (Leggi Il sito archeologico di Dzibilchaltun...)...



Nessun commento:


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...