domenica 20 luglio 2014

Croazia: il mio itinerario...

L'estate del 2013 è stata quella del viaggio nei Balcani (se ti va guarda le pagine relative a Bosnia e  Montenegro)...

Delle tre settimane che avevo a disposizione, quasi due le ho trascorse in Croazia, attraversando la regione costiera della Dalmazia e la regione dello Zagorie, nell'entroterra, per poi raggiungere la capitale Zagabria.  

Di seguito, il mio itinerario...

Giorno 1: Dubrovnic

Dopo i giorni in Montenegro, ho raggiunto Dubrovnik, separata dal resto del Paese da un sottile lembo di terra bosniaco. La cittadina è un vero è proprio gioiellino, affacciata com'è sul mare e cinta da imponenti mura medievali. Le sue viuzze affollate, ma al contempo cariche d'atmosfera, si prestano a piacevoli passeggiate serali, dopo ore trascorse in spiaggia, sulla bella costa dalmata o sulle isole antistanti.

Croazia - Dubrovnic: Panorama dalle mura

Giorno 2: Isola di Mlijet 

Tenendo come base Dubrovnic, ho organizzato una gita in giornata a Mlijet, che è molto diversa dalla maggior parte delle isole croate. E' adatta a chi non ama il caos, a chi cerca luoghi - per così dire - tranquilli. Sulle sponde dei suoi due laghi salati, dove la macchia mediterranea è rigogliosa, è facile trovare un posticino in cui rilassarsi in completa solitudine.

Croazia - Isola di Mlijet

Giorno 3: Split

Dopo aver trascorso qualche giorno in Bosnia, ho raggiunto Split. Il Palazzo di Diocleziano e i monumenti di epoca romana rappresentano un motivo più che valido per fermarsi in città per un po'. L'ideale è trascorrere la giornata al mare e dedicare il tardo pomeriggio a qualche visita di carattere culturale. La sera il centro storico è un brulicare indescrivibile, che non manca di stupire chi ama la vita notturna. 

Craoazia - Split

Giorno 4: Trogir

Ho trascorso la mattinata al mare, a Split, e il pomeriggio a Trogir. Si tratta di un caratteristico borgo che conserva la sua originaria architettura medievale,visitabile in mezza giornata e facilmente raggiungibile in traghetto.

Croazia - Trogir

Giorno 5: Isola di Brac

Sempre in giornata, da Spalato, ho raggiunto Brac, celebre per la sua spiaggia di ciotoli bianchi - la cosiddetta Zlatni Rat - e per il suo mare cristallino. Credo che una volta sull'isola, soprattutto se si ha tempo, valga la pena fermarsi un paio di giorni, a differenza di quanto ho fatto io.

Croazia - Isola di Brac

Giorno 6: Parco Nazionale del Krka e Sibenik

E' stata dunque la volta del Parco Nazionale del Krka, che riserva scenari naturali che hanno del meraviglioso. L'ideale è trascorrervi un'intera giornata, per coglierne il meglio dalle passerelle che conducono alla scoperta di cascate e cascatelle che si gettano in piscine naturali dalle acque color smeraldo, torrenti, rapide, senza farsi mancare una nuotata nelle acque rinfrescanti della cosiddetta Skradinski Buk, la maggiore attrazione dell'area. L'unico inconveniente, almeno ad agosto, è la folla!

Croazia - Parco Nazionale del Krka: Skradinski Buk

In serata mi sono portata nella vicina Sibenik. E' una cittadina molto tranquilla, a differenza di altre località croate della costa dalmata, che nel periodo estivo sono molto frequentate. Il suo centro storico, tutto arroccato, non solo riserva scorci pittoreschi, ma anche una magnifico panorama sulle isole antistanti.

Croazia - Sibenik

Giorno 7: Arcipelago delle Isole Incoronate

Ho dedicato il settimo giorno del mio viaggio a una gita in barca. La meta? L'Arcipelago delle Incoronate, composto da centinaia di isole brulle e selvagge. Nei pacchetti sono inclusi il pranzo a bordo e almeno un paio di soste su qualche bella spiaggia.

Croazia - Isole  Incoronate

Giorno 8: Zadar

Zadar mi ha stupita favorevolmente, con quel suo aspetto a metà tra storico e contemporaneo. La città, infatti, preserva monumenti di epoca romana e medievale e non manca di rinnovarsi, dando spazio a installazioni come l'organo marino e il saluto al sole. 

Croazia - Zadar

Giorno 9: Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice


Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è un'altra di quelle meraviglie della natura che la Croazia ha da offrire. Otto chilometri e sedici laghi da scoprire, passeggiando su passerelle di legno sospese tra acqua e terra ferma, tra cascate e cascatelle.




Giorno 10: Zagreb

La capitale della Croazia, Zagreb, seppure - a mio avviso - non possa competere con le bellissime cittadine della Dalmazia, ha un fascino tutto suo, al contempo mitteleuropeo e balcanico. Ad agosto può apparire un po' spenta, ma il suo centro storico rimane una meta piacevole.  

Croazia - Zagreb
                             
Giorno 11: Lo Zagorie

Ho trascorso l'intera giornata nell'entroterra rurale dello Zagorie. Il villaggio di Tito, Kumrovec, e poi tanti castelli...

Croazia - Kumrovec

Giorno 12: Rientro a casa

E poi è arrivato il giorno del rientro a casa... 

Stai per andare in Croazia? Chissà che in quello che è stato il mio itinerario tu non possa trovare qualche spunto... ;-)



4 commenti:

  1. bellissima la croazia, un paese davvero completo. ottime foto e itinerario :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea! :-)

      Si, la Croazia è un Paese che ha moltissimo da offrire... E poi è così vicino...

      Ci sei stato?

      Elimina
  2. Che posti meravigliosi!!
    Ci devo proprio andare in Croazia, prima o poi :=)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Croazia ci sono luoghi meravigliosi Serena... E ce n'è per tutti i gusti: sia per chi ama la natura, sia per chi predilige esperienze - come dire - più urbane... Vacci appena puoi!!! ;-)

      Elimina


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...