martedì 31 dicembre 2013

Danimarca: al di là della capitale...

Il treno, partito da Amburgo Centrale, giungeva a Puddgarten per imbarcarsi sul traghetto diretto a Rodbyhavn, da dove si sarebbe messo nuovamente in marcia. A noi passeggeri veniva comunicato che avremmo dovuto lasciare la carrozza, per recarci sul ponte. Una volta sulla nave, io e Gianluca, sotto un tiepido sole, ma sfiorati da una piacevole brezza marina, potevamo scorgere la nostra meta: da essa, ci separavano soltanto un tratto di mare ed una vasta schiera di pale eoliche, che delimitavano l'orizzonte...


E' così che, in un pomeriggio di metà agosto, ho finalmente raggiunto la Danimarca...

In quell'occasione ho scelto di non visitare la penisola dello Jutland, per potermi focalizzare su Copenaghen e sull'isola su cui sorge, la Selandia.

Ma... dove sono stata al di là della capitale?

Qualche spunto per chi visiterà Copenaghen e vuole scoprire anche i dintorni...

1) Il Dyrehaven, nella cittadina di Klampenborg. Si tratta di un immenso parco popolato da centinaia di cerbiatti che vagano in libertà e che, tra l'altro, non disdegnando, qualche incursione sui limitrofi campi da golf, evidentemente per assaggiare l'erbetta all'inglese...

Danimarca - Klampenborg: Dyrehaven

2) L'Open Air Museum di Lyngby. E' uno dei più grandi open air museum della scandinavia. Raccoglie case, fattorie e mulini costruiti tra il 1650 e il 1950. Dà idea di come poteva apparire la Danimarca fino a pochi decenni fa.

Danimarca - Lybgby: Open Air Museum

3) Roskilde. E' l'antica capitale della Danimarca. La sua Cattedrale, nella lista del Unesco dei siti patrimonio dell'umanità, è dal Quattrocento il luogo di sepoltura dei sovrani danesi. Degno di nota anche il Vikingeskibs Museet, il Museo delle Navi Vichinghe che ospita ciò che rimane di 5 navi risalenti al XI secolo. 

Danimarca - Roskilde: Sepoltura
Danimarca - Roskilde: Museo delle Navi Vichinghe

4) Il Fredensborg Slot. E' uno di quei castelli rinascimentali che piacciono a chi è propenso a fantasticare sugli agi che caratterizzavano lo stile di vita dell'aristocrazia di un tempo. E' possibile accedere alle sue raffinatissime sale e perdersi nei giardini barocchi che lo circondano. La famiglia reale vi soggiorna durante i mesi primaverili ed autunnali.

Danimarca - Il Fredensborg Slot

5) Il Castello di Kronborg a Helsingoer. E' il castello che ha ispirato Shakespeare: tra le sue antiche mura è, infatti, ambientata la celebre tragedia Amleto. Anche l'eroe epico Holger Danske, di cui racconta Andersen, avrebbe però un legame con Kronborg: stando a quanto si dice, la gigantesca statua che lo rappresenta (e lo ritrae addormentato) prenderà vita per difendere il suo popolo, qualora la Danimarca si trovasse in una situazione di grave pericolo.


6) Helsinborg. E' una raccolta cittadina svedese a pochi chilometri dalle coste della Danimarca, visitabile in abbinato al castello di di Kronborg. Numerosi traghetti fanno infatti la spola tra Helsinoer e Helsinborg. Dalla piazza cittadina parte una scalinata che porta alla torre di Kärnan, ovvero tutto ciò che rimane di un castello medievale completamente distrutto durante una guerra che ha visto danesi e svedesi combattersi. Da vedere anche l'antica Mariakyrkan e il Radhuset, il municipio neogotico.


Svezia - Helsinborg: Municipio

7) Malmoe. Sempre in Svezia, la città di Malmoe è visitabile in giornata da Copenaghen, dalla quale dista poco più di mezz'ora in treno. Potrebbe però essere un buona idea anche quella di raggiungerla e trascorrervi qualche giorno, in modo da avere il tempo per visitare qualche località nei dintorni. Di Malmoe e del sud della Svezia parlo più diffusamente in questo post: Oltre il ponte sull'Ørseund: non solo Malmö...

Se vuoi, leggi anche Copenaghen: cosa vedere? 




Nessun commento:


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...